In Crisi

crisi psicologica, ansia, evoluzione, opportunità

Sono In Crisi

di Roberta de Coppi

Crisi è ormai parola usata in tutte le circostanze. Ad essa si fa appello per giustificare qualsiasi cosa accada. Se non si lavora, se c’è una guerra, se l’adolescente sta chiuso in camera, se i due coniugi litigano e se non sappiamo dare senso alla nostra esistenza.

Tuttavia, utilizzando la parola crisi in quanto causa di quello che succede ci confondiamo non poco: diciamo infatti “facciamo passare la crisi e tutto si aggiusterà”.

Ma la crisi è, piuttosto, effetto di qualcosa che non poteva più funzionare nel modo consueto. Le soluzioni trovate per relazionarsi con noi stessi e con l’ambiente in cui siamo inseriti non possono essere date una volta per tutte. Gli esseri umani e così il mondo sono in continuo cambiamento. Questo comporta che anche delle buone strategie divengano presto obsolete per via di questo continuo riaggiustamento.

La soluzione alla crisi sembra essere il ritornare alla situazione precedente, conosciuta e ricordata come piacevole. Così l’adolescente può ricordare con nostalgia i momenti in cui era il bambino di mamma e papà e non c’erano conflitti o i due partner sperano che le cose tornino presto a posto, come erano prima.

La parola deriva  dal greco krisis che viene da krino ovvero separo e fig. decido. “Momento che separa una maniera di essere o una serie di fenomeni da un’altra, differente; e anche cernere, in senso più lato discernere, giudicare, valutare”.

In cinese la parola CRISI si compone di due ideogrammi:  una, wei, che significa PROBLEMA/PERICOLO  e una che rappresenta il significato OPPORTUNITA’.

Ecco, allora che la crisi non solo appare necessaria in questo continuo aggiustamento dell’equilibrio dinamico, ma piuttosto essa è un’occasione preziosa e non bisogna metterla a tacere.

Quando si è in crisi non si è tanto tristi o arrabbiati quanto piuttosto confusi e a disagio. Questi vissuti corrispondono al fatto che non si può più contare sulle certezze di un tempo e sappiamo che questa condizione per l’uomo è intollerabile: egli ha necessità di conoscere chi è, chi sono gli altri con cui si relaziona, com’è il mondo.

Ma questo stato di incertezza e di messa in discussione è anche la via per trovare nuovi significati e nuove soluzioni alla propria esistenza. Questo doloroso processo è l’unico che può permettere un grande arricchimento interiore conducendo la persona a far leva su risorse che non conosceva e ad ampliare la sua esistenza.

Quando riconosciamo di essere in crisi, proviamo allora a metterci in ascolto con fiducia. Attraverso la crisi, se saremo disponibili e un po’ coraggiosi, traghetteremo verso nuovi mondi.

Ci sono attualmente 0 utenti e 604 visitatori collegati.

Psicologi Nuovi Iscritti

psicologo psicoterapeuta
Veneto
psicologo
Napoli
psicologa
Lazio

contatti

psicologo milano pagine psicologi elenco psicologi pagine psicologi google+